Realizzazione siti web
Newsletter e sms
E-commerce
Gestionali e Web application
Chiavette USB personalizzate

Siti web responsive: si adattano per favorire smartphone e tablet

Scritto il 06/05/2013

Con l'aumento delle vendite di tablet e smartphone il modo in cui milioni di utenti fruiscono ogni giorno del web è cambiato molto.

Dai dati che abbiamo rilevato notiamo che l'utilizzo di smartphone (iPhone e Android) sia aumentato esponenzialmente. Sarà dovuto al fatto che i piani internet mobile flat sono diventati alla portata di tutti e che i costi di uno smartphone base siano diventati più accessibili gli utenti stanno utilizzando sempre di più questi dispositivi per navigare su internet.

Anche i tablet, che personalmente all'inizio snobbavo, sono diventati molto diffusi per la loro facilità di utilizzo e comodità. Un dispositivo facile e veloce con un display che non fa incrociare gli occhi ma al tempo stesso piccolo e leggero.

Questi device sono sempre accesi, subito pronti, sempre con sè ma hanno il difetto di avere uno schermo di ridotte dimensioni e un sistema di controllo (touch) notevolmente diverso da quello dei "vecchi" pc a cui siamo tutti abituati.

Hai idea del tempo che si perde a zoomare, cercando di posizionare il proprio dito e cliccare sul link giusto? O dello sforzo che fai per leggere caratteri talmente minuscoli che spesso fanno venire voglia di chiudere tutto?

È evidente che doveva essere fatto qualcosa per aiutare i milioni di persone che quotidianamente generano traffico internet dal proprio telefono o tablet.

Così sono arrivati, in ordine cronologico, prima i siti mobile e poi i più moderni e funzionali Responsive Web Design.

Cos’è un sito web responsive?

Per chi non lo sapesse o semplicemente per tutti coloro che volessero chiarirsi le idee, un sito web responsive è un sito web che si adatta, che cambia il proprio layout e i propri contenuti, a seconda del dispositivo dal quale si accede (desktop, tablet, smartphone) e dal sistema operativo (Android, Apple, Windows ecc.). Si adatta automaticamente alla grandezza dello schermo, al suo orientamento, alla risoluzione.

 

Ma in concreto, come funziona?

Alcuni semplici esempi sono disponibili qui:

Sito demo

Sito demo 2

Prova a collegarti con un pc e con uno smartphone alla stessa pagina e vedrai come la disposizione dei contenuti dei tuoi siti cambiato notevolmente, per agevolarne la lettura e la navigazione sui cellulari.

Praticamente si ha una grafica personalizzata, per i dispositivi che hanno uno schermo più piccolo

 

Perché scegliere un sito web responsive?

Perché se è vero che i numeri non sono un’opinione, basta farsi un giro in rete per capire che i dispositivi portatili stanno diventando i protagonisti del web.

Ed è proprio da una ricerca condotta da Cisco, nei primi mesi del 2013, che trapelano dati che fanno riflettere. L’azienda afferma che entro il 2017, ovvero entro i prossimi cinque anni, il traffico mondiale sul web proveniente dagli smartphone registrerà un incremento medio annuale pari al 66% (un traffico tre volte maggiore rispetto a quello che registrerà la rete fissa)!

In particolare, i tassi di crescita del traffico mobile sarà così distribuito:
- + 77% Africa e Medio Oriente
- + 76% Asia e Pacifico
- + 67% America Latina
- + 66% Europa Centrale e Orientale
- + 56% Nord America
- + 50% Europa Occidentale

E l’Italia? Molta attenzione è andata al nostro Paese, il quale secondo Cisco, merita un’attenzione particolare.

Gli italiani che non smentiscono la propria passione per i telefonini (abbiamo il primato mondiale come più alto numero di smartphone) e che hanno registrato nel 2012 una crescita del traffico mobile pari al 46%, sono pronti a raggiungere un un guinnes da primato: si prevede infatti, sempre secondo Cisco, che entro il 2017, il volume di traffico internet generato dai dispositivi mobili del nostro Bel Paese dovrà essere moltiplicato per 9!

Quindi non facciamoci cogliere impreparati e iniziamo subito a pensare ad un sito responsive.

 




Condividi su:
Google+ Facebook Twitter LinkedIn